Associazione Erika Associazione Seva Studio Marcolongo Marcolongo en San Miguel de Tucuman Museo dell'Emigrazione Veneta su Facebook Marcolongo su Facebook
Menu
Cerca
Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
SmartSection is developed by The SmartFactory (http://www.smartfactory.ca), a division of InBox Solutions (http://www.inboxsolutions.net)
Articoli > Emigrazione > Italia > Luciana Marcolongo
Luciana Marcolongo
Pubblicato da Webmaster il 25/8/2005 (1709 letture)
Senago, 9/2/2000

Caro Leopoldo Marcolongo, dopo un'assenza di due mesi, al mio ritorno nella posta ho trovato la gradita sorpresa della sua lettera, sono rimasta veramente sorpresa… e le faccio i miei più sinceri complimenti per la bella iniziativa. Le devo dire, però, che io so ben poco della mia famiglia, papà non ce ne ha mai parlato, so solo che mia nonna si chiamava Antonia Marcolongo e aveva sposato Giovanni Marcolongo, so che nonna era nativa di lì e stava molto bene di casa sua, so che avevano molto bestiame; so che il mio papà è nato a Brendola dove la nonna è andata ad abitare da sposata.

C'è un episodio che una mia cugina mi ha raccontato tempo fa, ora lei ha 86 anni ed è vissuta in casa con i miei nonni, ma non ricorda il nonno perché è morto giovane. Si ricorda però di un fratello di mia nonna che era venuto a trovare sua sorella è ha esclamato " Oh, povera sorella come sei finita…". Mia nonna ha avuto diversi figli, tutti bei alti; aveva in casa tre o quattro nuore com'era abitudine una volta, e mia mamma mi ha parlato sempre molto bene di lei, che era stata molto buona e le trattava tutte in ugual modo.

Questo è tutto quello che so, il mio caro papà non mi ha mai parlato della sua famiglia, solo poche cose.
Complimenti.

La saluto cordialmente
Luciana Marcolongo
PS: non pensavo che ci fossero così tanti Marcolongo
  Print article Send article Add a file