Associazione Erika Associazione Seva Studio Marcolongo Marcolongo en San Miguel de Tucuman Museo dell'Emigrazione Veneta su Facebook Marcolongo su Facebook
Menu
Cerca
Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
SmartSection is developed by The SmartFactory (http://www.smartfactory.ca), a division of InBox Solutions (http://www.inboxsolutions.net)
Articoli > Emigrazione > USA > Valentino Marcolongo
Valentino Marcolongo
Pubblicato da Webmaster il 5/10/2005 (3200 letture)
Mia memoria per sempre Marcolongo Valentino.
Granite Sity li 9. /12. 1919
Partito da Chicago li 26 Settembre in poi rivato in questo lavoro io go avuto tutte le disfortune che puo essere io li o avute al lavoro sono andato malissimo un giorno si lavora e uno si stava fermi perche non cera lavoro contro le impromesse avanti di partire da Chicago sono bellissime limpromesse poi tutto tutto difarente e poi lavoro bruttissimo riparazioni di aqua di un grande fiume e poi abiamo scuminciato lavoro di festa. E poi tutto quel giorno ano piovesto mi a tocato a stare sotto la piogia tutto que giorno enpoi din capo un mese missono amalato ogni giorno aumentava il male senza mangiare e poco bene.
Nissuno che era che me asistiva in messo tutta quella gente straniera che non seneaqupavano per niente e vivendo tutto con un poca di latte e un poca di marsala.
Basta dormire sule tole pegio delle bestie e amalato forte. E senza potere avere il dottore mai perche siamo molto lontani delli paesi sono Giunto il giorno primo Novembre a meso giorno io fatto come una specie di colpo sono statto 4 ore senza parlare e senza potter adare adienza che tutta la gente della campagna diceva ormai Marcolongo Valentino more chealora sono statto a casa un uomo per asistarmi per veder se vivo moro e la gente che era al lavoro diceva questa sera troviamo Marcolongo Valentino morto e poi il giorno dietro mi ga campato montato sun una carretta fino che abiamo trovato il tran etrico e poi sono andato alla Città. E poi mi go recatto di una familia di Siciliani che era pegio delle bestie Salvatiche che ancora quella sera resto visitatto dal dottore e lui mi ga fatto 15 punture e poi resto 5 giorni in quela familia ogni giorno aveva la mia visitta dal dottore e din poi 5 giorni mi ano speditto all’ospitale cola malatia Tracolite palmonite e gastrico e con impericolo di moregia di sangue. E in capo tre giorni che all’ospitale la sera alle ore 9 si gaveva scomminciato sangue per la boca e poi mi so invocato alla Madona di Vicenza di fare due messe per me che si calmasse. E percio il sangue.
E romai mi vedeva di morire e quanto mi creseva a non poter vedere familia molie e filli.
E Dopo di quel volta sotto sempre melio e dio e la madona a fatto un miracolo di andare sempre melio. Altro che era redutto puro ossa come lo schenetro della morte mancava altro che sarasse li ochi e allora pareva buono. Io mi vedeva la familia e molie non diceva piu che non sono piu suo marito perche era disfiguratto della malatia. E in capo 10 giorni sono sortitto dal ospitale che non era nemeno capace da caminare dalla deboleza che aveva.
E apena uscitto dal’ospittale mi sono partitto per venire alla compagnia del lavoro e co sono statto a Granite Sity o perso la tramontana e sono stato perso 3 giorni per questi deserti senza mangiare e bere e senza denaro perche il denaro lo aveva depositato a casa. E poi se io dovesse a scrivere tutto quello che mi a tocatto in questi 40 giorni di mallatia sirebe un mistero incontemplabile io so qua per miraccolo del Signore e della Madonna.
Marcolongo Valentino
e poso certificare io di tutto queste cose sono vostro amico Mazzonetto Carlo mia memoria per sempre.

Trascrizione di Paolo Miotto




Lettera


Lettera


Foglio di via


Foglio di via
  Print article Send article Add a file