Associazione Erika Associazione Seva Studio Marcolongo Marcolongo en San Miguel de Tucuman Museo dell'Emigrazione Veneta su Facebook Marcolongo su Facebook
Menu
Cerca
Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
SmartSection is developed by The SmartFactory (http://www.smartfactory.ca), a division of InBox Solutions (http://www.inboxsolutions.net)
Articoli > Arte, scienza e sport > Artisti > Dr. Armando Marcolongo (vince il Premio Ave Ninchi)
Dr. Armando Marcolongo (vince il Premio Ave Ninchi)
Pubblicato da Webmaster il 24/5/2006 (2784 letture)
http://www.teatrodeicuriosi.it/

Il 14 dicembre 2008 arriviamo a Trieste per rappresentare “I Balconi sul Canalazzo” commedia brillante in dialetto di Alfredo Testoni con la regia di Eleonora Casara, nuova regista della Compagnia TeatroTergola di Vigonza dopo che Bruno Cavinato (regista e fondatore) si è trasferito in Umbria. Siamo carichi e entusiasti di partecipare al 16° Festival Internazionale AVE NINCHI riservato a sei Compagnie Trivenete-Istriane selezionate fra decine; il Festival premia con il trofeo AVE NINCHI, indimenticata attrice italiana, il miglior attore. Il Presidente, Angelo Renier a fine gennaio ci comunica che il Premio verrà dato al nostro attore che ha impersonato Don Alessio Battistella “prete fluttuante”, Armando Marcolongo uno dei “vecchi” della Compagnia che è andato in meta lanciato dal corale gioco di squadra che sempre ci ha contraddistinto negli oltre ventanni di attività nel teatro amatoriale veneto.

La Compagnia TeatroTergola di Vigonza nasce alla fine degli anni ottanta da un gruppo di appassionati guidati dall’esperienza di Bruno Cavinato, già attore nella Compagnia Arlecchino di Padova. La Compagnia attraverso un percorso storico culturale ripercorre la storia del Teatro Veneto post Goldoniano e mette in scena opere note e messe però in disparte da alcuni decenni ( “Il Congresso dei Nonsoli” , “Nina non far la stupida” con la quale nel 2000 vince il Premio Regionale del Teatro Veneto, seguono poi “Ostrega che sbrego” e “Fasso l’amor xe vero”) ; affronta alla guida del mai dimenticato maestro Quinto Rolma, Ruzante con successo; matura una ventennale esperienza nell’organizzazione di rassegne teatrali e musicali nel territorio. L’esperienza di alcuni attori maturata sul campo, li porta anche a collaborazioni in fiction televisive e nel cinema, partecipando a produzioni come “Antonio guerriero di Dio” , “Casanova”, “Il Mercante di Venezia”, “Casinò Royal”, per citarne solo alcuni. Negli anni la compagnia ha “gemmato” il “Teatro dei curiosi” che con il cabaret di Strasse&Ossi fa sorridere anche i più “tristi”, e collabora con TeatroTergola nelle persone di Armando e Chiara. Negli ultimi tre anni la Compagnia è rinata a nuova vita con l’iniezione di tante persone nuove che si sono avvicinate al teatro con l’entusiasmo di sempre e che ora costituiscono il nuovo gruppo dirigente (Angelo Renier, Pierangelo Rossi e Fausto Dengo per citarne alcuni e poi Miriam, Chiara, Monica, Enrico, Caterina e tutti gli altri sostenuti dalla vivacità esplosiva di Liliana e Maria le “nostre mamme adottive”). Il pretino fluttuante arriva in Compagnia nel 1993, riprendendo una strada lasciata in gioventù; di professione fa il medico specialista “sora i polmoni” nell’ASL 15 Alta Padovana, ha due figli e una moglie appassionata di teatro e molto “paziente”, fa il segretario della FITA di Padova, fedele scudiero di Virgilio Mattiello; ha una vecchia valigia bianca e marrone dove ha messo tutto quello che gli hanno insegnato Bruno, Quinto, Nando, Filippo, Eleonora, Antonio, Gianni, Erica e tutti quelli che con lui hanno condiviso questi anni di passione per il palcoscenico.
La meta è fatta, il 29 marzo 2009 a Trieste siamo andati a prendere la coppa, che non sarà l’ultima.

Teatro Tergola di Vigonza

  Print article Send article Add a file