Mario Marcolongo
Categoria : Italia
Published by Webmaster on 25/8/2005
Venaria Reale, 7/03/00

Carissimo Leopoldo.

Con piacere ho ricevuto la Tua lettera di convocazione all'incontro dei Marcolongo. Io sono Marcolongo Mario, abitante a Venaria Reale.

Nella mia città siamo cinque famiglie Marcolongo: la mia, mio papà Felice (ora deceduto), mio fratello Carlo, mio zio Tranquillo, sua figlia Paola, in più ci sono due famiglie Marcolungo, che non conosco.

Il mio secondo fratello Renzo, che è Missionario della Consolata di Torino, attualmente a Londra, nel 1984 ha fatto la ricerca del nostro albero genealogico partendo da Torino, con i miei genitori, e da Candelù, paese nel comune di Maserada sul Piave (TV), dove sono residenti tutti i miei parenti più stretti, zii, cugini, Marcolongo, nei documenti di decesso della parrocchia hanno trovato questa dicitura: Candelù, il 27/10/1749 è stato sepolto Domenico Marcolongo di Marco proveniente da Foza.

Conoscendo A Venaria R. un carissimo amico De Marchi Paolo, la cui madre decaduta era una Gheller di Foza, venuta ad abitare in Venaria R. negli anni 20 per lavorare alla SNIA, fabbrica tessile, e nel comune di Foza aveva delle proprietà, e ogni anno trascorreva dei periodi di ferie, mi parlava di una numerosa presenza di famiglie Marcolongo, tramite lui mi sono informato del luogo. Poi, durante uno dei miei viaggi nel Veneto, ho programmato una giornata a Foza, con l'acquisto del libro della vita e storia di Foza, sono tornato altre volte perché il posto mi piace.

Ti comunico inoltre che la famiglia Marcolongo di Candelù e comuni limitrofi, si è trovata due volte nel '97 e nel '99, di cui anch'io ho partecipato; ritrovarsi è stato un piacere, in quanto mi ha permesso di conoscere e ritrovare i parenti.

All'incontro hanno partecipato: Carlo Marcolongo, mio primo cugino che abita a Mareeba in Australia, più una cugina che vive in Argentina e non era mai venuta in Italia, dei parenti che vivono a Varese e Milano, è stata una bella giornata di ricordi.

Caro Leopoldo, con questa mia lettera ho voluto farti conoscere la mia famiglia, e certo di un nostro incontro, durante il mio prossimo viaggio a Candelù, ti porto i miei più cordiali saluti

PS: Per l'incontro del 27/08/00, sto organizzandomi per la partecipazione, darò conferma più avanti.

Mario Marcolongo